Numero di Telefono:
081 5153174

[Contatti]
Sull'Articolo -
Tranelli da evitare nell' installazione di QMail di Giovanni Ceglia - giovanniceglia@xungame.com (é stato visto 14542 volte)

Scrivo questo piccolo articolo che sarà di sicuro aiuto a molti, quando si troveranno alle prese con l'installazione di QMail, e cominceranno a strapparsi i capelli, siccome qualcosa non funziona.

Questa non vuole essere una guida all'installazione di QMail, ma una guida per la guida all'installazione di QMail, in caso di problemi, leggendo questo breve articolo, sono certo che riuscirete a risolverli in breve tempo.

Per una guida all' installazione ed alla configurazione di QMail, potete seguire il link sotto, prima di imbarcarvi nella sua installazione vi consiglio di leggere questo mio breve articolo, per evitare la maggior parte dei tranelli di quella guida.

Innanzitutto una breve spiegazione su cosa è QMail non guasta. QMail è un Mail Server (Server SMTP) con vari componenti, tra cui vi sono anche delle utility ed un server Pop3. La caratteristica principale di QMail rispetto agli altri server SMTP è la sua versatilità, le sue prestazioni elevate e la sua semplicità di configurazione (Prima però dovete installarlo :) ), caratteristica poi speciale è la possibilità di gestire le e-mail con varie tecniche tra cui il formato "Maildir", che è la scelta consigliata.

La guida che si trova in rete all'indirizzo: http://www.lifewithqmail.org/ è molto chiara ed affidabile, però attenzione ad evitare la guida in Italiano, siccome è leggermente imprecisa rispetto alla versione in Inglese, ed inoltre riporta un link ad una versione più vecchia di QMail, esattamente ad una versione non Patchata che non è possibile compilare sulle più recenti distribuzioni Linux, o almeno io ho avuto questa impressione.

La guida in Inglese invece riporta un link ad una versione diversa, che include una Patch, questa Patch è disponibile anche per alcune utility, e va applicata prima della compilazione, altrimenti non riuscirete a compilare QMail. Mentre per QMail è specificato come installare la Patch, viene omesso e sottinteso nell'installazione delle utility, quindi attenzione, perchè se non riuscite a compilare, sicuramente avete omesso di installare la patch.



Altro problema che può causare inconvenienti difficili da individuare, è scrivere i files di configurazione con Editor di Windows, e poi portarli sotto linux, QMail vuole alcuni file scritti nel formato testo di Unix, e Windows e Unix differiscono per quanto riguarda la scrittura di files di testo, nel fine riga. Mentre la maggior parte degli editor di Windows, chiudono una riga con "CARRIAGE RETURN"(#13) e "DA CAPO"(#10), gli editor Unix terminano le righe solamente con "DA CAPO", quindi attenzione se create i file di configurazione con Windows, dovete ricordarvi di ripulirli dal codice #13, altrimenti avrete problemi con QMail e non saprete da cosa dipendono!

Una volta ultimata l'installazione, un'altro possibile problema può essere causato dalla presenza di Firewalls o di altri server SMPT in esecuzione, se non riuscite a far funzionare QMail, controllate di non avere un Firewall attivo, in tal caso, aprite le porte 25(Smtp) e 110(Pop3). Nel caso i problemi persistano, allora bisogna controllare di non avere già un Server SMTP in esecuzione, per fare questo potete lanciare questo comando:

netstat | grep 25

Se non compare nulla allora, allora il vostro problema è altrove.

Potete anche provare ad aprire una connessione con Telnet per verificare se c'è qualche server già attivo sulla porta 25:

telnet open localhost 25

Altra cosa da ricordare, particolarmente significativa è come fare in modo che il sistema crei la struttura della Maildir in automatico, quando creiamo un nuovo utente di sistema, a questo scopo è una buona idea agire tramite la directory "/etc/skel".

Per creare la Maildir per utente QMail, bisognerebbe dare il comando:

maildirmake Maildir

una volta effettuato il login con quell'utente, nella sua directory:

/home/

Per semplificarvi la vita, andate come root in: /etc/skel e date il comando:

maildirmake Maildir

In questo modo, ad ogni creazione di utente di sistema, l'utente di sistema avrà anche la sua struttura Maildir, nella sua directory home:

/home//Maildir

Fatta l'installazione, ed una volta accertato che funziona tutto, un'altra cosa da non dimenticare è quella di controllare se il server è configurato come open relay, in questo caso è meglio configurarlo con impostazioni più selettive, magari basate sui domini da accettare, e sulle classi di IP da accettare, se non volete finire vittima e fare un piacere a Spammer Koreano!

Altro possibile problema di compilazione potrebbe nascere con checkpassword, in questo caso, o vi procurate una versione che si installa da sola, ovvero un RPM per la vostra distribuzione Linux, oppure per Fedora bisogna modificare questo:

Nel file error.

h, dopo la riga: extern int errno;

Aggiungete:

#include <errno.h>

Quindi se provate a ricompilare dovrebbe funzionare, a quel punto completate l'installazione di checkpassword e siete a posto anche con questo.





Links a Siti Importanti:

http://www.lifewithqmail.org/





Si accettano come pagamenti, bonifici, bollettini, vaglia, carte di credito, bankpass: PayPal Gateway Visa Card MasterCard American Express Diners Card Jcb Credit Card PostaPay Maestro Pago Bancomat Free thumbnail preview by Thumbshots.org

Giovanni Ceglia offre servizi Internet di sviluppo, manutenzione, messa in opera di portali per servizi, hosting, software per servizi Internet.

Tutto il materiale qui presente è © CopyRight Giovanni Ceglia dal 2003, tutti i diritti sono riservati, la copia e la redistribuzione di materiale presente su questo sito, sono vietate ove non espressamente consentito. Eventuali marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari. Giovanni Ceglia - Servizi Informatici, Internet e Hosting, Partita IVA N. IT03972320653, Sede Legale in Via Trento N.74 84016, Pagani (Salerno) Italy, Email: webmaster(at)9euro.com , Numero di Telefono per contatti: 081 5153174. Iscrizione alla camera di commercio di Salerno.